Visite specialisticheVisita neurologica

visita neurologica elettromiografia monzaLa visita neurologica è un controllo che serve ad individuare eventuali disturbi a carico del sistema nervoso centrale o periferico.

La prima fase della visita neurologica a Monza consiste in un'accurata anamnesi, ovvero nella raccolta di tutte le informazioni relative alla storia clinica del paziente e della sua famiglia, alle malattie passate, al modo d'insorgenza e di decorso della malattia in atto. L'anamnesi è un momento molto importante della pratica medica che serve ad indirizzare gli strumenti diagnostici, come l'elettromiografia.

Dopo aver effettuato l'anamnesi, il neurologo sottoporrà il paziente ad un esame obiettivo neurologico, la cui completezza dipenderà dalla natura della malattia.

L'esame neurologico può comprendere: l'analisi delle funzioni "simboliche" (movimenti, linguaggio, distinzione suoni, colori e oggetti) e dei centri nervosi preposti alle funzioni vitali, la valutazione della postura, dei nervi cranici e delle estremità (riflessi, coordinazione, trofismo, ecc.).

Valido complemento alla visita neurologica è l'elettromiografia (EMG), tecnica diagnostica impiegata per evidenziare patologie a carico del SNP e dei muscoli.

L'elettromiografia propriamente detta si esegue applicando un elettrodo di superficie o ad ago in corrispondenza del muscolo da esaminare; essa viene utilizzata per registrare l'attività elettrica relativa alla contrazione muscolare e studiare le variazioni di ampiezza e durata dei potenziali d'azione del muscolo e delle fibre muscolari e la quantità di unità motorie attivate durante la massima contrazione.

Il termine Elettromiografia si usa spesso anche per indicare l'Elettroneurografia (ENG), tecnica complementare alla EMG che permette di misurare i parametri di conduzione nervosa, ovvero la velocità e l'intensità della corrente elettrica lungo i nervi periferici, attraverso l'uso di stimoli elettrici. L'ENG permette di studiare sia la velocità di conduzione sensitiva che motoria; la prima permette di indagare formicolii, sensazioni anomale, ridotta o eccessiva sensibilità; la seconda consente di studiare le difficoltà di movimento muscolare dovute a lesioni periferiche.

L'EMG serve a evidenziare condizioni di denervazione e alterazioni muscolari, quali atrofie tipiche delle distrofie muscolari, malattie miotoniche, o individuare la sofferenza di nervi, radici o tronchi nervosi, come nel caso della sindrome del tunnel carpale.

La durata dell'elettromiografia varia da 20 minuti a un'ora e può provocare un lieve indolenzimento muscolare; è sconsigliata in caso di assunzione di anticoagulanti e in presenza di pace-maker o di stimolatori elettrici. Come precauzione si raccomanda di evitare l'applicazione di creme o oli sul corpo in quanto possono ostacolare il passaggio degli impulsi elettrici.

Per avere maggiori informazioni sulla visita neurologica presso il Politerapico di Monza potete contattarci al numero 039.2103560 o inviando una mail all'indirizzo info@politerapico.it

© 2014 Centro Politerapico - P.Iva 00809530967.
Tutti i diritti riservati.

Credits