Laser CO2 Terapeutico

Cos’è

Il laser CO2 terapeutico  consiste in un fascio luminoso emesso in modo da colpire solo punti microscopici, lasciando intatti altri per permettere la rigenerazione tissutale.

A cosa serve

Impiegato con ottimi risultati soprattutto su viso, collo, decolleté e mani, permette anche dopo una sola seduta di apportare notevoli miglioramenti nel colore e nella trama cutanea e ridurre imperfezioni della pelle come cicatrici, rughe e altri inestetismi.

 

Come funziona

L’area da trattare viene struccata e pulita con cura dall’operatore che procederà poi con la trasmissione di una matrice di piccoli punti di luce ad alta intensità sulla superficie cutanea. Il trattamento è di durata massima compresa tra i 30 e 40 minuti e viene eseguito in regime ambulatoriale.

Chi può effettuarla

Non possono sottoporsi a questo tipo di terapia alcune categorie di soggetti come pazienti affetti da herpes virus, gestanti, pazienti con storia di lunga terapia cortisonica o affetti da dermatiti malattie autoimmuni o malattie del collagene.

Norme di preparazione

Per prepararsi a questo tipo di cura si consiglia di sottoporsi preventivamente a una profilassi antierpetica con antivirali e antibatterica con antibiotici ad ampio spettro, inoltre si consiglia di evitare esposizioni al sole diretto (e applicare comunque una crema di protezione solare da 50 in sù) durante il periodo di guarigione.

È dolorosa o pericolosa?

Il trattamento con il laser è totalmente sicuro se eseguito da professionisti con le attrezzature adatte, non si tratta di una terapia dolorosa, si potrà avvertire tuttalpiù una sensazione di calore sulla cute. Nei 40/60 minuti successivi al trattamento si percepisce una sensazione di calore ( non più intensa di una comune scottatura solare) che può essere facilmente mitigata applicando impacchi, ghiaccio, creme antidolorifiche.