Corso Mindfulness - Protocollo MBSR

Il corso viene svolto online

Vuoi rimanere aggiornata/o sulle prossime date disponibili?

Lasciaci i tuoi dati per ricevere tutte le News

Che cos’è la mindfulness?

Ciò che viene definito con la parola “mindfulness” in inglese si traduce in italiano con consapevolezza. Con mindfulness, infatti, si intende la consapevolezza del momento presente coltivata attraverso il prestare attenzione in modo intenzionale e non giudicante.
Il potere liberatorio e terapeutico di questo stato di presenza mentale è sempre più al centro dell’interesse scientifico e della ricerca in psicoterapia, in medicina comportamentale e in ambito educativo.
Viene proposta perlopiù in percorsi strutturati di 8 settimane, di cui il più diffuso è noto come MBSR, cioè Mindfulness-Based Stress Reduction (in italiano letteralmente “riduzione dello stress mediante la consapevolezza”), un programma scientifico sviluppato a partire del 1979 nell’ambito della medicina comportamentale e della medicina partecipativa da Jon Kabat-Zinn, professore presso la Medical School dell’Università del Massachusetts (U.S.A), e dai suoi collaboratori.

 

A cosa serve la mindfulness?

Nelle varie ricerche che si sono susseguite negli anni, la mindfulness ha dimostrato di essere utile per diverse condizioni connesse allo stress, in particolare quando lo stress diventa cronico, come può accadere in tante diverse situazioni della vita (per esempio: dolore cronico, prendersi cura di qualcuno che soffre, stress lavoro-correlato, la difficoltà di bilanciare gli impegni tra casa e lavoro, stress connesso a difficoltà relazionali).
Nelle tante ricerche scientifiche svolte negli anni, inoltre, la pratica di consapevolezza si è rivelata di beneficio alla gestione di:

  • Ansia
  • Fobie
  • Difficoltà di addormentamento
  • Depressione
  • Dolore Cronico
  • Emicrania ricorrente
  • Rabbia
  • Ruminazione
  • Disorganizzazione cognitiva
  • Sintomi di evitamento relativamente a eventi post-traumatici

 

Come funziona?

Il corso è basato sul protocollo MBSR con un adattamento dello stesso per poter essere fruibile su piattaforma digitale. Un aspetto centrale dei programmi basati sulla mindfulness è l’apprendimento di un metodo gentile ma efficace che incoraggia a sviluppare un profondo livello di ricerca e sperimentazione nell’applicare alla vita quotidiana la mindfulness (consapevolezza non giudicante, portata momento per momento).
Ai partecipanti viene insegnato come diventare più coscienti delle risorse in loro già disponibili ma non riconosciute, per mobilitarle in sostegno alla propria salute e benessere e per affrontare in modo diverso le condizioni di fatica, stress e sofferenza (psichica e fisica).
Il programma è una via per scoprire un modo di essere e non una tecnica. Intende aiutare le persone a diventare più vividamente coscienti del respiro, del corpo, della mente, di tutti gli aspetti presenti nell’esperienza quotidiana della vita, in modo da poter cominciare a prendersi cura di sé in un modo più consapevole e profondo.

 

Chi può seguire il corso?

Il corso è rivolto a tutti, essendo centrato sull’apprendimento di un “metodo” per la riduzione della sofferenza psico-fisica o stress basato sulla pratica della consapevolezza.

 

Serve qualche “preparazione” per il corso?

No, non serve alcuna preparazione prima del corso. Dato il taglio esperienziale del percorso proposto, durante le diverse sessioni ci si focalizzerà sugli esercizi e non sull’affrontare il tema dal punto di vista teorico. E’ richiesta connessione internet.

 

Chi terrà il corso?

Il corso sarà tenuto dalla dottoressa Agnese Donati, istruttrice esperta di protocolli mindfulness-based (MBSR, MBCT, MBCT-Ca e Mindful Eating) formata presso AIM – Associazione Italiana Mindfulness.
Psicologa, Psicoterapeuta e Professore a contratto presso l’università Bicocca di Milano, da anni pratica meditazione di consapevolezza. È insegnante di yoga (E-RYT 200) e segue regolarmente ritiri di meditazione vipassana, zen e di Insight Dialogue (ID), una pratica di meditazione di consapevolezza interpersonale fondata da Gregory Kramer, di cui è facilitatrice.