Palestra riabilitativa - FISIOKINESITERAPIA

Cos’è la fisiokinesiterapia?

La fisiokinesiterapia è il trattamento che ha come scopo riabilitazione motoria di un paziente attraverso l’intervento manuale o l’esercizio terapeutico, fa parte delle terapie fisioterapiche.

 

A cosa serve la fisiokinesiterapia?

La fisiokinesiterapia viene praticata soprattutto a seguito di traumi, ingessature, interventi chirurgici,  ed è spesso indicata per il recupero muscolare e articolare.

La fisiokinesiterapia serve a curare traumi di varia entità e patologie delle articolazioni (patologie ortopediche, neurologiche, reumatologiche, cardiovascolari, respiratorie) ma può essere utile anche nella prevenzione di questi grazie alla rieducazione posturale.

 

Fisiokinesiterapia: come funziona?

Durante il trattamento, il terapista utilizza terapie manuali articolari e muscolari dette “pompage”, manipolazioni vertebrali, decaptazioni articolari, facilitazioni neuromuscolari, massaggio, esercizi propriocettivi. Solitamente le sedute hanno una durata che parte dai 30 e arriva anche a 60 minuti mentre la loro frequenza è variabile a secondo delle necessità.

 

Chi può effettuarla?

Tutti possono effettuare questa terapia nella misura e nei modi consentiti dal proprio stato di salute e dalla propria capacità nel compiere attività motorie. Occorre comunque fare attenzione a stati di gravidanza, malattie degenerative del muscolo, stati infettivi e infiammatori acuti, all’eventuale presenza di sindromi tumorali e anche a stati psicotici.

Quali sono le norme di preparazione alla fisiokinesiterapia?

Non sono previste particolari norme di preparazione

 

La terapia è dolorosa o pericolosa?

Se effettuata da uno specialista in grado di eseguire non solo un’anamnesi dettagliata ma praticare correttamente la terapia, la fisiokinesiterapia non comporta rischi particolari né provoca dolori in quanto opera sotto la soglia algica.