Mammografia

Cos’è la mammografia

mammografia monzaLa mammografia è il mezzo più efficace e sicuro per la diagnosi precoce dei tumori al seno: una donna su nove sviluppa nel corso della vita il cancro alla mammella.

 

A cosa serve

La mammografia digitale individua lesioni anche di piccole dimensioni, tumori che la paziente non avverte, asintomatici e non evidenti alla palpazione. Rientra nei programmi di screening rivolti alle donne in età compresa dai 40 ai 69 anni.

 

Come funziona

La mammografia è una radiografia del seno che utilizza dosi di raggi X molto basse e assolutamente non dannose per la salute. Dura pochi minuti e non vengono somministrati farmaci, né utilizzato mezzo di contrasto. Viene eseguito con un particolare strumento radiologico chiamato mammografo, in grado di proiettare un fascio di raggi x mirato sulla mammella.

 

Chi può effettuarla

Tutte le donne dovrebbe effettuare regolarmente la mammografia, soprattutto dai 40 anni in poi – come consigliato e promosso dal Ministero della Salute. La maggior parte dei carcinomi mammari diagnosticati in fase precoce si risolve positivamente; se la scoperta invece avviene in una fase più avanzata le possibilità di trattamento e guarigione sono molto più ridotte.

 

Norme di preparazione

Non è necessaria alcuna preparazione prima della mammografia, si richiede solamente alle donne non in menopausa di sottoporsi all’esame tra il 5° ed il 12° giorno dall’inizio della mestruazione per evitare di eseguire la mammografia nel periodo ovulatorio, quando generalmente la mammella è molto tesa e spesso dolente.

 

È dolorosa o pericolosa?

L’esame non è doloroso, ma in alcune donne può causare un dolore momentaneo in quanto per un’esecuzione corretta della mammografia è necessario comprimere le mammelle nel corso dell’esame. Il rischio di esposizione ai raggi X è molto basso; tuttavia è controindicata in gravidanza. Inoltre le protesi mammarie possono ostacolare la valutazione mammografica.